edit primary links

Teatro Arte e Spettacolo Scarl






Login utente


Concerto in Onore di Giuseppe Fiorini - Bologna 28.09.2011



ASSOCIAZIONE CULTURA E ARTE DEL '700


TEATRO ARTE E SPETTACOLO S.C.A.R.L.


CASSIODORO MASTERCLASS - Associazione di Promozione Sociale alla Musica


ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI VIOLINO NICCOLO' PAGANINI


PRESENTANO:


" OMAGGIO A GIUSEPPE FIORINI "


IN OCCASIONE DEL 150° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA


(28.09.1861 - 28.09.2011)


CONCERTO PER VIOLINO E PIANOFORTE


MERCOLEDI'


28 SETTEMBRE 2011 - ORE 21,00


TEATRO 1763


DI VILLA ALDROVANDI MAZZACORATI


VIA TOSCANA 19 – BOLOGNA


CON


MAURIZIO SCIARRETTA - VIOLINO


ALESSANDRO MAFFEI - PIANOFORTE

Concerto in onore di Giuseppe Fiorini 28 settembre 2011 ore 21,00 Bologna



PROGRAMMA DI SALA

BRANI MUSICALI DI

Mozart, Beethoven, Schumann, Paganini

TITOLI DI INGRESSO :

- Interi € 15,00

- Ridotti € 10,00 (studenti sino 26 anni e convenzioni)

Evento con finalità benefiche e di utilità sociale

(Sarà presentata l'Associazione "CCSVI nella Sclerosi Multipla" ONLUS)

Foto: Luigi Dati, Gabriele Bartoletti

Direzione Artistica: Maurizio Sciarretta

ORGANIZZAZIONE :

Teatro Arte e Spettacolo Scarl

Associazione Cultura e Arte del '700

Cassiodoro Masterclass Associazione di Promozione Sociale alla Musica

Accademia Internazionale di Violino Niccolò Paganini

ADERENTE AL:

Comitato per le Manifestazioni Ufficiali dedicate alla Celebrazione del

150° Anniversario della nascita del Maestro liutaio Giuseppe Fiorini

IN COLLABORAZIONE CON :

ANLAI - Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana

Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna

Ars.Creativ@ Associazione Culturale

Associazione Italiana di Biopsicosintesi

Magistratus Fictonis Libera Unione Goliardica

Concerto in onore di Giuseppe Fiorini 28 settembre 2011 ore 21,00 Bologna

PROGRAMMA :

L'ASSOCIAZIONE "C.C.S.V.I. NELLA SCLEROSI MULTIPLA - ONLUS" E LA RICERCA DELLE CURE CONTRO L'INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA CEREBRO SPINALE E LA S.M.

introduzione a cura di Luigi Dati

LA FIGURA DEL MAESTRO LIUTAIO GIUSEPPE FIORINI

a cura di Sandro Pasqual

PRESENTA LA SERATA :

Luigi Dati

Presidente Associazione Cassiodoro Masterclass

PRIMO TEMPO

- W. A. Mozart - Sonata in sol maggiore k.379

- L. v. Beethoven - Sonata in re maggiore op.12 n.1

SECONDO TEMPO

- R. Schumann - Sonata in la minore op.105

- N. Paganini - Le Streghe op.8

Concerto in onore di Giuseppe Fiorini 28 settembre 2011 ore 21,00 Bologna

_______________________________________________________________

M° MAURIZIO SCIARRETTA

Nato a Bologna, Maurizio Sciarretta si è diplomato al Conservatorio " G. B. Martini " della sua città sotto la guida del M° Luigi Rovighi. Si è perfezionato successivamente con i più importanti maestri italiani e stranieri quali Zakhar Bron (di cui è l’unico allievo italiano riconosciuto dal Maestro), Salvatore Accardo, Franco Gulli, Eugène Sarbu, Pavel Vernikov. Vincitore del Primo Premio e del Premio speciale "Paolo Borciani" per la migliore esecuzione della Sonata per violino e pianoforte al prestigioso Concorso Internazionale di violino "Michelangelo Abbado" di Milano, il violinista affianca l'attività di solista a quella di interprete di Musica da Camera, tenendo numerosi concerti in duo con pianoforte e in varie formazioni cameristiche in Italia e all'estero. Maurizio Sciarretta ha suonato per importanti Istituzioni musicali italiane e straniere tra cui: “Les Sommets Musicaux de Gstaad”, “Musica Insieme”, “Sagra Musicale Malatestiana”, “Asolo Musica”, “Emilia Romagna Festival”, “Fondazione A. Toscanini”, “Umbria Music Fest”. Gli è stato conferito il premio Nettuno d'oro 2009 per le qualità artistiche dimostrate come migliore artista bolognese dell'anno. Di recente Radio Rai Tre nella trasmissione "La Stanza della Musica" gli ha dedicato uno spazio molto importante. Maurizio Sciarretta è inoltre docente di violino presso la celebre Accademia Internazionale "Incontri con il Maestro" di Imola, tiene corsi di perfezionamento presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, presso l’Istituto Musicale “G. Lettimi” di Rimini e presso l’Istituto Musicale di San Marino. E' membro di giuria del 29° Concorso Nazionale Biennale di Violino edizione 2010 "Premio Città di Vittorio Veneto" E' anche assistente del M° Zakhar Bron in corsi di perfezionamento in Italia ed all'estero. Maurizio Sciarretta suona un J. B. Vuillaume costruito a Parigi nel 1850.

Profilo Maestro Maurizio Sciarretta - violino

______________________________________________________________________________

M° ALESSANDRO MAFFEI

Alessandro Maffei, pianista, ha compiuto gli studi pianistici con Mario delli Ponti diplomandosi con il massimo dei voti e la lode e ottenendo la medaglia d'oro “Papa Pio V Ghislieri”.

Nel 1988 ha frequentato i corsi di perfezionamento presso l'Accademia Musicale Chigiana di Siena ed ha partecipato a Masterclass tenute da Alain Feinberg, Stephen Hough e Gyorgy Sandor.

Nel settembre 1990, superando una selezione internazionale, è stato ammesso all’“Artist Certificate Fellow Program” del Conservatorio di St. Louis (Missouri, U.S.A) fruendo di una borsa di studio completa.

In seguito ha poi ottenuto una borsa di studio biennale dall'Oberlin Conservatory of Music (Oberlin, Ohio, U.S.A.) dove ha conseguito l' Artist Diploma sotto la guida di Robert McDonald.

Ha esordito in ambito concertistico nel 1987 a Milano al Circolo della Stampa e da allora ha svolto attività sia in veste solistica che cameristica in sedi prestigiose di molte città italiane tra cui il Teatro alla Scala, le Settimane musicali di Stresa, gli Amici della musica di Firenze, Perugia, Padova, Palermo, la Società del quartetto di Milano, l’Accademia Filarmonica Romana, l’Accademia Chigiana di Siena, la Sagra Malatestiana di Rimini.

Ha tenuto inoltre concerti in Francia, Belgio, Olanda, Germania, Grecia, Spagna, Stati Uniti e Giappone riscuotendo sempre ampi consensi di pubblico e critica.

Nel 2008 e nel 2010 è stato incaricato come pianista ufficiale del Concorso Internazionale “Paganini” di Genova.

Attualmente è docente di ruolo presso l'Istituto musicale pareggiato "Lettimi" di Rimini essendo risultato vincitore del concorso per titoli ed esami svoltosi nel autunno 2002.

Profilo Maestro Alessandro Maffei - pianoforte

________________________________________________________________

IL LUOGO DEL CONCERTO

TEATRO 1763 DI VILLA ALDROVANDI MAZZACORATI

Il Teatro 1763, che si trova all'interno della Villa Aldrovandi Mazzacorati, è un gioiello barocco, elegante e particolarmente predisposto ad ospitare la migliore acustica possibile in un luogo chiuso.

Si presenta, rispetto al corpo centrale della Villa, come struttura autonoma e completa di tutti gli accessori, in scala ridotta: doppio accesso dall'esterno, palcoscenico sopraelevato, retropalco, attrezzeria e foyer.

La sala è a pianta rettangolare, circondata da due ordini di balconate con andamento a "U", fungono da sostegno 24 eleganti cariatidi e telamoni in gesso, ognuno diverso dall'altro, con la parte inferiore del corpo in forma di tritone.

Le figurazioni pittoriche alle pareti, inquadrate entro false prospettive architettoniche, rispecchiano il gusto dominante dell'epoca e presentano elementi floreali e mitologici.

L'unico fondale rimasto, invece, è di stampo neoclassico e rappresenta un atrio.

Il palcoscenico conserva cinque quinte per ogni lato e ha dimensioni piuttosto ridotte.

Il teatro è dotato di ottima acustica, grazie ai materiali poveri delle sue strutture decorative (legno, tessuto) e alle perfette proporzioni fra altezza, lunghezza, larghezza.

Nei convegni internazionali organizzati dall'Associazione " Cultura e Arte del '700" ogni 3 anni : 2003 - 2006 - 2009 , professori dell'Università di Bologna, esperti in materia, hanno dimostrato e certificato l'eccellenza dell'acustica sia per la prosa sia per la musica.

Il teatro venne inaugurato il 24 settembre 1763 con "L'Alzira" di Voltaire, vi si rappresentarono altre opere di autori francesi dell'epoca e anche di Goldoni, durante la sua permanenza a Bologna.

Da oltre 19 anni l'Associazione Cultura e Arte del '700, si è presa cura del Teatro facendolo restaurare, curandone gli arredi e riaprendolo al pubblico con grande successo, con eventi adatti ed ideali per le caratteristiche ed il rispetto dell'ambiente :concerti, opere, operette, prosa, convegni; rappresentazioni settimanali con un programma che copre 10 mesi all'anno

Profilo Teatro 1763 di Villa Aldrovandi Mazzacorati - Bologna

Il Teatro 1763 ha aderito nel 2002 a PERSPECTIV, Associazione Europea dei Teatri Storici, pubblici e privati, nel mondo.

Perspectiv non ha fini di lucro e ha come scopo il mantenimento, il restauro nel rispetto dell'originale, l'uso appropriato e la messa in valore dei teatri storici in quanto parte integrante del patrimonio culturale dell'Europa e del mondo.

Uno degli scopi fondamentali dello Statuto di PERSPECTIV è quello di mettere in rete i Teatri del mondo per permettere e creare un fattivo interscambio culturale.

Nel 2007 PERSPECTIV ha avuto l'approvazione e l'appoggio della Comunità Europea per la realizzazione della "ROUTE OF HISTORICAL THEATRES" che riunisce in una mappa europea i vari Teatri corredando le immagini, di ognuno di essi ,di notizie storiche per la diffusione della loro conoscenza

La dott.ssa Marilena Frati, oltre ad essere Presidente dell'Associazione "Cultura e Arte del '700", è Vice Presidente europea di Perspectiv.

Profilo Teatro 1763 di Villa Aldrovandi Mazzacorati 2 - Bologna

_____________________________________________________________________________

GIUSEPPE FIORINI (1861-1934)

Nacque a Bazzano (Bologna) il 28 sett. 1861 da Raffaele e Teresa Obici.

Raffaele (nato a Pianoro in prov. di Bologna nel 1828 - morto a Bologna nel 1898), già allievo dei Tadolini di Modena, fu importante esponente della scuola bolognese di liuteria e maestro di A. Pollastri.

Nel 1868 il padre si trasferì con la famiglia a Bologna su invito del musicista bolognese C. Verardi. Il F. lavorò con il padre - che dapprima si era opposto alla vocazione del F., giacché riteneva tale arte poco redditizia - nell'apprezzata e fiorente bottega artigiana sita nel palazzo Pepoli, occupandosi in particolare della costruzione e riparazione dei violini.

Nel 1877, all'età di sedici anni, il F. costruì il suo primo violino e nel 1881 aprì una propria bottega di liuteria.

Conquistato nel 1888 il primo premio assoluto alla Esposizione internazionale di musica di Bologna, l'anno seguente si trasferì a Monaco di Baviera dove strinse amicizia con W. Benno, primo violino dell'Opera di quella città, con il principe Luigi Ferdinando di Baviera e A. Rieger, il più famoso dei liutai bavaresi, del quale divenne prima socio e poi nel 1889 genero, avendone sposato la figlia.

Nel 1896, ritiratosi il Rieger dalla professione, il F. rimase unico titolare del laboratorio.

Nel 1914, allo scoppio della guerra, il F. trasferì la sua bottega a Zurigo, dove il suo lavoro fu presto apprezzato.

Nel 1920 riuscì ad aggiudicarsi per 100.000 lire, dalla marchesa Paola Della Valle del Panaro di Torino, erede di I.A. Cozio conte di Salabue, la famosa collezione degli arnesi che avevano fatto parte del laboratorio di A. Stradivari e il violino del celebre maestro cremonese.

Particolare curioso è che, dopo aver corrisposto un acconto di 20.000 lire e non disponendo dell'intera somma, il F. dovette indebitarsi per pagare il resto, pur di battere il concorrente, l'ambasciatore francese a Roma C. Barrère.

Il F. riprodusse con arte lo Stradivari originale e le copie ottennero un grande successo presso collezionisti e utenti.

Nel 1923 si recò a Roma con l'intento di aprire una scuola di liuteria, sogno che non riuscì a realizzare a causa di una malattia agli occhi che lo rese quasi cieco e lo costrinse a rinunciare alla sua arte.

Tornò a Bologna e quindi si trasferì a Monaco con la speranza di recuperare la vista grazie ad applicazioni elettriche.

Profilo Maestro Liutaio Giuseppe Fiorini - p1 (dalla voce on line dell'Enciclopedia Treccani)

Svanita anche questa speranza, il F. affidò le riparazioni dei violini al suo allievo ed amico W. Turcké-Bebié, che già numerose volte lo aveva sostituito nel lavoro quando si trovava all'estero.

Nel 1930 donò al Museo di Cremona la collezione dei cirrieli appartenuti a Stradivari, con l'obbligo che fosse pubblicamente esposta e col proposito di fondare una scuola di liuteria, da lui diretta.

Il progetto tanto accarezzato e al quale il F. aveva sacrificato tutti i suoi risparmi sarà realizzato solo nel 1937, dopo la sua morte, quando, in occasione del bicentenario della morte di Stradivari, la città di Cremona accolse l'idea di fondare la scuola di liuteria.

Il F. morì a Monaco di Baviera il 24 genn. 1934.

Costruttore appassionato e fecondo, usò un metodo basato su un accurato studio del rapporto fra legno utilizzato e vibrazioni volute durante la fabbricazione dello strumento (è ipotizzabile potesse trattarsi fors'anche dei segreto di Stradivari) che il F. aveva appreso afferando le proprie capacità e il proprio intuito.

Contrariamente a quanti pensavano che lo strumento si forma col tempo, egli sosteneva che "l'instrumento nasce buono e perfetto".

Profondo esperto di strumenti antichi, la sua competenza fu riconosciuta in Europa e in America.

Di lui si conoscono oltre cinquecento strumenti.

La sua etichetta italiana è "Fiorini Giuseppe fece in Bologna anno ..."; quelle datate da Monaco: "G. Fiorini München 1899" e "Anno 1905 - München - Giuseppe Fiorini Bolognese", quindi "Giuseppe Fiorini - München 1913 M. p.".

(omissis...)

dalla voce della Enciclopedia Treccani curata da C. Badii Ciccaglioni

Profilo Maestro Liutaio Giuseppe Fiorini - p2 (dalla voce on line dell'Enciclopedia Treccani)

___________________________________________________________________________________

ASSOCIAZIONE CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA - ONLUS

Via Castiglione, 41

40124 – Bologna

info@ccsvi-sm.org

www.ccsvi-sm.org

www.sognicoraggiosi.org

“L' Associazione - ha dichiarato la presidente onoraria Nicoletta Mantovani - intende porsi come un laboratorio di idee e professionalità diverse, tese ad incoraggiare, coordinare e sostenere la ricerca sulla CCSVI e le sue connessioni con la Sclerosi Multipla.“ L’Associazione, sostiene la sperimentazione BRAVE DREAMS (sigla di BRAin, VEnous DRainage Exploited Against Multiple Sclerosis) promossa dall’Azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara, atta a valutare l’efficacia della angioplastica alle vene nel controllo della sclerosi multipla. Lo studio è di fondamentale importanza sia per i malati di CCSVI e Sclerosi Multipla sia per tutta la medicina in quanto contribuirà a dare risposte concrete ai malati e alla comunità scientifica internazionale. BRAVE DREAMS prevede l’arruolamento di circa 600 pazienti in tutta Italia ed è in doppio cieco, infatti, confronta gli esiti di un gruppo di pazienti che durante l’intervento sono sottoposti a flebografia diagnostica e angioplastica venosa con un gruppo di controllo in cui è praticata la sola flebografia diagnostica. Il costo dello studio è di circa 2 milioni di euro.

Dona il tuo contributo. ______________________________

Donazioni con Bonifico bancario

IBAN

IT52 G063 8502 4011 0000 0009 524

Intestato a:

Associazione CCSVI nella SM

Causale

RICERCA BRAVE DREAMS

Donazioni con carta di credito

www.sognicoraggiosi.org

Sclerosi Multipla e CCSVI

La Sclerosi Multipla (SM) è una malattia infiammatoria e demielinizzante che colpisce il sistema nervoso centrale la cui origine è sconosciuta; essa è certamente la causa più frequente di disabilità nei giovani. A volte sfocia, a distanza variabile di tempo dall’esordio, in una continua progressione che può portare alla disabilità totale. C’è oggi una nuova speranza per i malati di sclerosi multipla che ruota attorno a una recente ricerca avente per oggetto l’Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale o CCSVI una nuova malattia delle vene del collo e del torace (vene giugulari , vertebrali , lombari, iliache azygos ed emiazygos).

La CCSVI è stata scoperta dal Prof. Paolo Zamboni, di Ferrara e il suo legame con la SM è stato esaminato in uno studio pilota condotto in collaborazione con il Dott.Roberto Galeotti di Ferrara e con il Dottor Fabrizio Salvi, di Bologna. Dagli studi è emerso che la CCSVI si associa in modo preoccupante alla sclerosi multipla. Nei malati di CCSVI il sangue sporco, che scende dal cervello, fatica ad arrivare al cuore a causa di ostacoli nelle vene come: stenosi, restringimenti, inspessimenti o valvole malformate. Le malformazioni alle vene provocando il ristagno di sangue carico di tossine a livello cerebrale sembrano avere un ruolo nella Sclerosi Multipla. I restringimenti venosi, però, possono essere rimossi!! Allargando le vene strette, attraverso un intervento di angioplastica dilatativa, si ripristina il circolo venoso e molti dei sintomi della Sclerosi Multipla scompaiono o non progrediscono.

La CCSVI è studiata in tutto il mondo e rappresenta una speranza concreta per i malati di Sclerosi Multipla. Nel 2009 a Montecarlo, l’Unione Internazionale di Flebologia (UIP), ha inserito la CCSVI fra le malformazioni venose che si sviluppano fra il 3° ed il 5° mese di vita intrauterina avallandone anche la terapia con angioplastica. In Italia, nonostante la UIP abbia avallato diagnosi è trattamento, la CCSVI non è riconosciuta come malattia. Il ministero della Salute su parere del Consiglio Superiore di Sanità afferma che a oggi la CCSVI non può essere riconosciuta come entità nosologica e che non è ancora dimostrata la sua correlazione con la Sclerosi Multipla. Si ritiene necessario che eventuali procedure di correzione della patologia venosa in pazienti con Sclerosi Multipla sia effettuata solo ed esclusivamente nell'ambito di studi clinici controllati e randomizzati approvati da Comitati Etici

L’Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla – Onlus

L’Associazione “CCSVI nella Sclerosi Multipla – ONLUS” è una organizzazione non lucrativa di utilità sociale che intende incoraggiare, coordinare e sostenere la ricerca rivolta alla prevenzione, diagnosi e cura della Sclerosi Multipla con particolare riferimento alle sue connessioni con l'Insufficienza Venosa Cronica Cerebro - Spinale (CCSVI). L’Associazione è nata il 9 aprile 2010 al fine di dare visibilità e concretezza al movimento di malati che, a partire dalla pubblicazione della ricerca del Prof. Paolo Zamboni e del Dott. Fabrizio Salvi, in pochi mesi si è manifestato in internet.

Considerata la natura politico e istituzionale della gestione della sanità del nostro paese, l’Associazione opera su due livelli: uno nazionale e uno territoriale. L’Associazione Nazionale CCSVI nella SM si interfaccia con le istituzioni nazionali ed è portavoce degli interessi di tutti i soci a essa iscritti. Le articolazioni associative territoriali operano a livello locale consentendo il contatto diretto tra i soci e un più vicino rapporto con le problematiche del territori. Oggi siamo presenti in 11 regioni italiane con 7 associazioni regionali e 4 coordinatori territoriali

Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla: perché aderire?

Essere iscritti significa condividere e sostenere le attività e le iniziative dell’Associazione. Anche se il tuo apporto potrà essere soltanto saltuario e di sostegno morale noi ne abbiamo comunque bisogno e perciò ti chiediamo di confermare la tua adesione. Iscriversi all'Associazione non obbliga nessuno a compiere ciò che non può o non si sente di fare, ma più soci saremo e maggiore sarà la ricchezza dell'Associazione. Invitiamo tutti ad aderire al nostro progetto.

NICOLETTA MANTOVANI PAVAROTTI - GISELLA PANDOLFO - SILVIA CHINELLATO - ANTONINO BORDONARO - PINO CUCCI - LUIGI DATI - DANIELE NOVI - GABRIELE RECCIA - VINCENZO RICCITELLI - TIZIANO STAIANO - FRANCESCO TABACCO - LUISA LAZZARONI

Per iscrizioni e informazioni visita il sito associativo: www.ccsvi-sm.org

Facebook Fan Page: “Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla – Onlus”

Profilo Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla ONLUS

Rassegna

[image:1143 ]

Random image


Accademia Internazionale di Violino Niccolò Paganini


Campagna Sostegno Associazioni

CCSVI nella Sclerosi Multipla

PER UNA NUOVA RICERCA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA SOSTIENI L'ASSOCIAZIONE:

CCSVI nella Sclerosi Multipla

Marchio CCSVI-SM

Campagna "Sogni Coraggiosi"



Chi c'è online
Ci sono attualmente 0 utenti e 21 ospiti collegati


Visitatori

free counters

08.04.2011



Visitatori


edit primary links