edit primary links

Teatro Arte e Spettacolo Scarl






Login utente


"Flesh" mostra di pittura di Anno Matthias Henke


LE MOSTRE DI PITTURA E FOTOGRAFIA



ARS CREATIVA ASSOCIAZIONE CULTURALE
TEATRO ARTE E SPETTACOLO SCARL
ASSOCIAZIONE ITALIANA DI BIOPSICOSINTESI



Locandina mostra

MANIFESTAZIONE



RASSEGNA "ARTI VISIVE RESE VISIBILI" - 8^ EDIZIONE 2010

10.05.2010 - 21.05.2010

SALA CELESTE
- VIA CASTIGLIONE N.41 - BOLOGNA









COMUNICATO STAMPA :

MANIFESTAZIONE :
RASSEGNA “ ARTI VISIVE, RESE VISIBILI ” - 8^ EDIZIONE 2010

MOSTRA PERSONALE DI PITTURA :
“FLESH”

AUTORE :
ANNO MATTHIAS HENKE

ORGANIZZAZIONE :
TEATRO ARTE E SPETTACOLO S.C.A.R.L.
ARS.CREATIV@ ASSOCIAZIONE CULTURALE

CURATORI:
LUIGI DATI
CHIARA SERRI

COLLABORAZIONE :
ARCOSCENICO ASSOCIAZIONE CULTURALE
ASSOCIAZIONE ITALIANA DI BIOPSICOSINTESI

SEDE :
SALA CELESTE
VIA CASTIGLIONE N.41 – BOLOGNA

PERIODO :
10 MAGGIO 2010 – 21 MAGGIO 2010

INAUGURAZIONE :
LUNEDI' 10 MAGGIO 2010 ORE 18,00

ORARIO :
FERIALI 18,00 / 19,00 (SUONARE) DA LUNEDI' A VENERDI'
NO SABATO E FESTIVI

BIGLIETTO :
INGRESSO GRATUITO






Opera di Anno Matthias Henke




" FLESH "





Flesh
di Chiara Serri

Era il fatidico 1968 quando Andy Warhol produceva “Flesh”, primo titolo della trilogia diretta da Paul Morrissey e prima pellicola ufficialmente distribuita dalla Factory.

Un film che, a distanza di anni, sorprende più che per la scabrosità dei temi, per il modo in cui gli stessi vengono raccontati, lasciando ampio spazio all’improvvisazione.


Opera di Anno Matthias Henke



Non a caso, l’artista tedesco Anno Matthias Henke sceglie di raccogliere sotto questo titolo le sue opere recenti, certo in riferimento alla carne (flesh) e allo scenario apocalittico di una città in disfacimento, ma anche e soprattutto in relazione al gioco di parole che facilmente si crea con il termine “Flash”, che indica invece la parte preliminare di un’opera, raccolta in un lampo di luce rapido quanto un’idea.



Rispetto alla produzione precedente, estremamente densa e stratificata, i dipinti realizzati tra il 2009 ed il 2010 sembrano, infatti, aprire ad una nuova modalità espressiva, ad un incedere pittorico in cui il colore lascia trasparire gradualmente la tela e lo stadio germinale dell’opera, nonostante il tema e le pennellate siano estremamente pesanti.


Opera di Anno Matthias Henke



Città immaginarie ma per nulla irreali, metropoli post-atomiche che rimandano alla cinematografia espressionista e al mondo del fumetto.

Nella pittura di Henke la natura è, infatti, assente o scheletrita, mentre lo scenario urbano diventa l’inquietante habitat “naturale” di un uomo profondamente solo ed alienato.


Opera di Anno Matthias Henke



Un paesaggio, spesso indefinito, che in alcuni casi risulta riconoscibile per l’introduzione di elementi emblematici - il Muro di Berlino, la Statua della Libertà - che conferiscono un volto alla città, anche se in fondo queste megalopoli, come del resto quelle reali, si assomigliano tutte, senza distinzioni tra Berlino, New York o la Metropolis di Fritz Lang.

La figura umana, il più delle volte di spalle, senza volto o mascherata, non rappresenta un singolo individuo, ma tutta l’umanità, vittima e artefice di quelle scelte sconsiderate che hanno messo in crisi il rapporto tra uomo e natura.


Opera di Anno Matthias Henke



Come dicevamo all’inizio, però, pur nell’ambito di una visione sostanzialmente negativa della società contemporanea, l’opera si apre allo spettatore con una scelta cromatica gridata e vitale, intima espressione di una volontà di denuncia, ma anche di una sottile speranza, che si respira nel battito d’ali di una farfalla.

Tutti elementi che, come spiega l’artista, nascono dalle macchie, dagli spruzzi e dai pigmenti acquosi stesi sulla tela assecondando il caso, poi sottoposto a manipolazione consapevole.


Opera di Anno Matthias Henke



Dopo una prima fase in cui il gesto esprime l’inconscio ed il sogno, un po’ come avveniva nei celebri frottages di Max Ernst, il caso viene direzionato e l’olio si sovrappone alla base, dando forma agli edifici e alle figure che dominano la scena.

Una ricerca in cui i colori diventano suoni, gli incastri e le sovrapposizioni ritmo, perché Anno Matthias Henke è certo pittore, ma anche noto musicista, autore di vari progetti Punk, Alternative e Wave, documentati da numerose pubblicazioni discografiche.


Opera di Anno Matthias Henke



Del resto, lo stesso Kandinskij, quando ne “Lo spirituale dell’arte” descriveva la propria pittura sembrava parlare piuttosto di un brano musicale con “lotte di toni, l’equilibrio perduto, principi che decadono, inattesi colpi di tamburo, grandi domande, aspirazioni apparentemente insensate, impulso e nostalgia e desiderio in apparenza lacerato, catene e vincoli distrutti che uniscono, opposti e contraddizioni”.





Anno Matthias Henke


ANNO MATTHIAS HENKE




Nasce a Marbug in Germania nel 1965

Studia presso l'atelier della madre, la pittrice Annegrete Henke-Reinarz.

Negli anni '80 si reca ripetutamente a Parigi, ove soggiorna e lavora, per studiare l'arte moderna francese.

Opera di Anno Matthias Henke


Dal 1989 al 1994 studia presso l'Università di Colonia in Germania



In questo periodo scopre la propria propensione a mettersi in discussione ed a cimentarsi con le più svariate tecniche della pittura e della grafica.

Opera di Anno Matthias Henke


Dal 1989 al 2002 Anno Matthias Henke vive e lavora a Colonia.



Durante gli anni '90 Henke trova nella musica Underground un baricentro parallelo rispetto a quello della pittura.


Opera di Anno Matthias Henke



Collabora a vari progetti Punk, Alternative e Wave con numerose pubblicazioni discografiche.

Successivamente svolge ripetuti soggiorni lavorativi in Italia.

In particolare trascorre i propri periodi di permanenza in Italia sul Lago di Garda, in Emilia Romagna, Toscana, Calabria, Puglia e nelle città di Roma, Firenze, Venezia.


Opera di Anno Matthias Henke


Dal 2002 Anno Matthias Henke si stabilisce a Bologna, ove attualmente vive e lavora.

Anno Matthias Henke ha al suo attivo le seguenti mostre di pittura personali e collettive :

* 1987 - Galerie Reinarz - Marburg (personale)
* 1987 - Fiera dell'Arte - Marburg (collettiva)
* 1988 - Galleria Karolinernhof (collettiva)
* 1989 - Physicum Center - Marburg (personale)
* 1990 - Fiera dell'Arte - Marburg (collettiva)
* 1991 - Galerie Jussin - Gieben (personale)
* 1992 - Fiera dell'Arte - Gieben (collettiva)
* 1995 - Fiera dell'Arte - Garding (collettiva)
* 1997 - Comune di Malcesine - VR (personale)
* 1998 - Galerie im Kempinski - Francoforte (personale)
* 1998 - Galerie UNA:T - Colonia (personale)
* 1999 - Comune di Niestetal - Kassel (personale)
* 1999 - Galerie Jakob - Marburg (personale)
* 2000 - Galerie Axel Heyl - Colonia (personale)
* 2001 - Arte nel verde - Marche (collettiva)
* 2002 - Il navile - Bologna (collettiva)
* 2002 - Galerie Reinarz - Marburg (personale)
* 2002 - Promenade d'octobre - Casier (collettiva)
* 2002 - Promenade d'octobre - Marburg (collettiva)
* 2002 - Promenade d'octobre - Termoli (collettiva)
* 2002 - Matusel - Bologna (collettiva)
* 2002 - Il Navile - Bologna (collettiva)
* 2003 - Exit 7 - Bologna (collettiva)
* 2003 - Matusel Art Project - Bologna (personale)
* 2005 - Arte nell'ortobotanico - Università di Marburg (collettiva)
* 2006 - Matusel Art Project - Bologna (collettiva)
* 2006 - Jazz BO.it - Bologna (collettiva)
* 2006 - Consolato italiano IIC - Dublino (collettiva)
* 2006 - Segni 2006 D.Terr. - Torino (collettiva)
* 2007 - Matusel Art Project - Bologna (personale)
* 2007 - Atanor - Bologna (personale)
* 2007 - Arte Estate - Sala Museale Comune di Bologna (collettiva)
* 2007 - Matusel Art Project - Bologna (personale)
* 2007 - Gewo Galerie - Marburg (collettiva)
* 2008 - Sala Museale della Provincia - Marburg Biedenkopf (collettiva)
* 2008 - Io Espongo - Associazione Azimut - Torino (collettiva)
* 2008 - Nachtflug - Istituto di Cultura Germanica Goete Zentrum - Bologna (personale)
* 2009 - Reset - Arti visive, rese visibili 7^ edizione - Sala Celeste - Bologna (personale)
* ....





Comunicato stampa mostra





Random image


Accademia Internazionale di Violino Niccolò Paganini


Campagna Sostegno Associazioni

CCSVI nella Sclerosi Multipla

PER UNA NUOVA RICERCA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA SOSTIENI L'ASSOCIAZIONE:

CCSVI nella Sclerosi Multipla

Marchio CCSVI-SM

Campagna "Sogni Coraggiosi"



Chi c'è online
Ci sono attualmente 0 utenti e 22 ospiti collegati


Visitatori

free counters

08.04.2011



Visitatori


edit primary links