edit primary links

Teatro Arte e Spettacolo Scarl






Login utente


"Cinque Colpi contro la Libertà di Stampa" concerto del 28.05.10



TEATRO ARTE E SPETTACOLO S.C.A.R.L.

PRESENTA :

"CINQUE COLPI CONTRO LA LIBERTA' DI STAMPA"

CONCERTO DI MUSICA CLASSICA




Locandina Concerto



in onore di Walter Tobagi

in occasione del 30° Anniversario della sua morte per mano dei terroristi della Brigata XXVIII Marzo (28.05.80 - 28.05.10)









VENERDI' 28 MAGGIO 2010 - ORE 21,00


ORATORIO DI SAN ROCCO – SEC.XVII

- CIRCOLO LIRICO BOLOGNESE -

VIA CALARI 4/2 – BOLOGNA



CON



M° Dasha Tschaikowskaja

DASHA TSHAIKOVSKAYA

pianoforte










Locandina Concerto

IL MANIFESTO










IL PROGRAMMA MUSICALE



NEL CORSO DEL CONCERTO SARANNO ESEGUITI BRANI MUSICALI DEI SEGUENTI AUTORI :



Pyotr Ilyich Tchaikovsky

Pyotr Ilyich Tchaikovsky


Pyotr Ilyich Tchaikovsky (1840/1893):




Sergej Vasil'evič Rachmaninov

Sergej Vasil'evič Rachmaninov


Sergej Vasil'evič Rachmaninov (1873/1943):




George Gershwin

George Gershwin

George Gershwin (1898/1937),:




 Samuel Osborne Barber

Samuel Osborne Barber

Samuel Osborne Barber (1910/1981) :








PROGRAMMA DI SALA:



P. Tschaikowskij : "Medidation" Op.72


P. Tschaikowskij/S.Rachmaninoff : "Lullaby" Op.37


S. Rachmaninoff : Sonata No.2 Op.36 Original Edition 1913


---------


G. Gershwin : Preludes


S. Barber : Sonata Op.26







ORATORIO DI SAN ROCCO – SEC.XVII

- CIRCOLO LIRICO BOLOGNESE -

VIA CALARI 4/2 – BOLOGNA (in fondo a Via del Pratello)


Oratorio di San Rocco - Bologna





TITOLI DI INGRESSO :

- Interi € 10,00

- Ridotti € 5,00 (studenti sino 26 anni e convenzioni)




Evento con finalità benefiche e di utilità sociale


PARTE DEL RICAVATO SARA' DEVOLUTO A FAVORE DELL'ASSOCIAZIONE:

“ CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA"




Foto:

Luigi Dati, Gabriele Bartoletti


Letture:

Stefano Volpe


Presenta:

Luigi Dati



Paintings:

Anno Matthias Henke



Direzione Artistica:

Maurizio Sciarretta



Supervisione Organizzativa :

Luigi Dati




CON IL PATROCINIO DI :


Associazione Cassiodoro Master Class

CASSIODORO MASTERCLASS


Ars.Creativ@ Associazione Culturale

Ars.Creativ@ - Associazione Culturale


ANLAI Associazione Nazionale Amici della Liuteria Italiana

ANLAI Associazione Nazionale Amici della Liuteria Italiana


Accademia Internazionale di Violino Niccolò Paganini

Accademia Internazionale di Violino Niccolò Paganini




ORGANIZZAZIONE :


TEATRO ARTE E SPETTACOLO S.C.A.R.L.

TEATRO ARTE E SPETTACOLO S.C.A.R.L.




INFORMAZIONI :


Teatro Arte e Spettacolo S.c.a.r.l.

Via Bridi n.8 – 38068 – Rovereto TN

Cellulare +39.392.666.11.99

www.teatroartespettacolo.com

tas.piccolascarl@tiscali.it




M° Dasha Tschaikowskaja



IL PROFILO DELL'ARTISTA


DASHA TSHAIKOVSKAYA


Daria Tshaikovskaya was born in Moscow. Coming from a musical family, she started playing piano at the age of six and enrolled in the Gnessin-Music-College for gifted children the following year.

In 1993 Daria made her debut concert with orchestra and enrolled in the Conservatory of Lubeck, Germany as a young student.

In the same year she won the German Youth Musicians Competition, repeating the success in 1996 and 1999 in both junior and senior categories.

In 1996 Daria won the 1st prize at the Int. Steinway Competition in Hamburg.

1998 she became a student of Professor Wladimir Krajnew at the Conservatory of Hannover.

Throughout her career Daria has performed around Europe, Asia and Scandinavia at festivals such as Sakharov-Festival-Nijni Novgorod in Russia, Schleswig-Holstein-Festival in Germany, Cinema-Russe-Festival de Cannes in France, Kissinger Klavierolympiade, Kissinger Sommer and Internationale festtage Koblenz in Germany, Music Festival of Pitea in Sweden, Grieg Featival Troldhaugen in Norway and others and the honour to perform on famous concert stages as the Glasunow Hall in St.Petersburg, the Rachmaninow Hall in Moscow, Laeizhalle Hamburg, Tonhalle Duesseldorf and the Philharmonies of Moscow and Cologne.

She has attended master classes with world renowned musicians such as Dmitri Bashkirov,Vitaly Margulis, Lev Naumov, Igor Blagodatov and Claude Frank.

In 1999 Daria enrolled in the Conservatory of Cologne, as a student of Professor Arbo Valdma. 2003 she was awarded 2nd prize in the Int. Piano Competition of Gorizia, Italy.

Daria graduated with a diploma from the Accademia Pianistica Imola, Italy (class of Prof. Boris Petrushansky) and also graduated with a diploma from the Conservatory of Cologne (class of Prof. Arbo Valdma.

In 2005 she won 1st prize in the Int. Vincenzo Bellini Piano Competition of Caltanissetta, Italy and was to be heard as a soloist accompanying the Young Philharmony of Cologne on a Germany-wide tour.

At present Daria is completing her master degree at the Conservatory of Cologne, class of Prof. Pavel Gililov.




IL LUOGO DEL CONCERTO


Oratorio di San Rocco - Bologna


ORATORIO DI SAN ROCCO


Sede del Circolo Lirico Bolognese e di proprietà della Curia Bolognese, l'Oratorio di San Rocco è stato realizzato nel secolo XVII°.

Nella zona del Pratello, la presenza di un Oratorio sopra la chiesa di San Rocco è testimoniata a partire da alcuni documenti di fine Cinquecento, dai quali si evince che, l’ampia sala rettangolare era luogo di riunione e preghiera del ramo maschile della Compagnia laica di Santa Maria della Pietà e San Rocco.

Il sodalizio era nato dalla devozione, alla Vergine della Misericordia, l’immagine della Madonna col Bambino dipinta sulla prospiciente porta di accesso alla città per scongiurare le continue lotte tra i nobili, e al Santo di Montpellier Rocco, vissuto tra ‘200 e ‘300 e invocato quale protettore in tempi in cui la peste affliggeva sovente la popolazione.

Molti sodali erano per mestiere artigiani della seta, che non potendosi riunire in società fino al 1676 scelsero questa Compagnia come luogo di riconoscimento pubblico.

Inizialmente, il loro abito, nelle riunioni e durante le processioni, era una cappa bianca con l’immaginetta del Santo di forma rotonda.

Dal 1580, aggregatisi alla Confraternita dei Santi Rocco e Martino di Roma, adottarono l’abbigliamento romano, fatto di una cappa azzurra con mantellina nera, completa dello stemmino composto di un bastone ricurvo da pellegrino e ai lati le iniziali S R.

I confratelli espletavano la funzione pubblica di aiuto ai bisognosi e la funzione privata di mutua assistenza, come previsto dagli statuti, correlate ad una personale pratica penitenziale di autoflagellazione, comunitaria e a luce spenta, propria dei Battuti.

L’evento più importante per la Compagnia fu, nel 1605, il pellegrinaggio alle reliquie del Santo, custodite a Venezia.

Per l’occasione Ludovico Carracci dipinse “per carità” un pallione con l’immagine del protettore, da scambiare con i doni della facoltosa Compagnia veneziana di San Rocco.

Il progetto per il rifacimento della Chiesa e dell’Oratorio spettò, nel 1602, all’architetto Pietro Fiorini coadiuvato da Floriano Ambrosini, e lavori iniziarono nel 1614.

L’Oratorio, posto sopra la chiesa, si raggiungeva tramite tre rampe di scale.

Le pareti erano affrescate con prospettive realizzate gratuitamente dal confratello Domenico Santi detto il Mengazzino (1621-1694).

Nel Settecento, esse furono coperte da una mano di bianco, poiché i restauri risultavano troppo costosi.

Nell’ampio vano privato il quadraturista Girolamo Curti detto il Dentone (1575-1632) dipinse la zona d’altare, rifatta poi nel 1754 da Pietro Scandellari, più i diciotto riquadri del soffitto e gli undici riquadri a finte architetture alle pareti.

Artisti della Scuola degli Incamminati di Ludovico Carracci eseguirono le scene con la Vita di san Rocco entro i riquadri alle pareti.

I diciotto soggetti ad affresco entro i cassettoni del soffitto, invece, furono eseguiti da altri artisti, a partire dal 1626.

Del reniano Francesco Gessi erano le due tele con l’Annunciazione sull’arco della cappella, di cui rimane solo l’Arcangelo Gabriele.

Forse di Giacomo Raibolini è la cinquecentesca pala di San Rocco sull’altare.

L’arredamento, composto da arcibanchi e banco dell’Obbedienza, risale al Settecento.

Le soppressioni napoleoniche e i bombardamenti del 1944 piombarono l’Oratorio in uno stato di abbandono, fortunatamente scongiurato dal recupero del 1954.








SCARICA IL VOLANTINO



Random image


Accademia Internazionale di Violino Niccolò Paganini


Campagna Sostegno Associazioni

CCSVI nella Sclerosi Multipla

PER UNA NUOVA RICERCA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA SOSTIENI L'ASSOCIAZIONE:

CCSVI nella Sclerosi Multipla

Marchio CCSVI-SM

Campagna "Sogni Coraggiosi"



Chi c'è online
Ci sono attualmente 0 utenti e 22 ospiti collegati


Visitatori

free counters

08.04.2011



Visitatori


edit primary links